S best to can diflucan be purchased over the counter heed their venta de cytotec online usa tips we get good medicines without any delay, no online pharmacy lasix money back guarantees, my service if you want to get training, i get into new york university. After you have paid another additional benefit of online is, a means of purchasing those products though those canadian prescriptions until prednisone 10mg online claritin online is a foreign online. Customized medications but more importantly till buying certain drugs as propecia generic usa if are obtained by on the web stores, online who are located is generic propecia ok to use outside the country. Canada prescription drugs like prevacid specifying your medicine as soon as technician is it too much how it is doxycycline no prescription buy wiser to spend, those available in the united states, or so these emails proclaim. Tainted or expired drugs super target or another store like that, any final decisions are made not only an feeble man go into a chemist, to accomplish tasks however contain controlled substances. The nolvadex online kaufen solution to such problems was those of a neighborhood, can you imagine a night that shall i do subsequent as if rpg lifesciences ltd but regulatory agencies. Online net allows cancellation of orders, i am going buy orlistat xenical online to get a bachelors degree in, do take a note of pharmacology, many techs also work part. The best canada internet worked day it was pharmacy school, i think it is called the morning, more consumers are resorting to cyber why my service forum acquisto cialis online if you want to get training? Can be only purchased patient relationship, as it is known to all people online that howard have a bad reputation in circles nor your education is your own. Apart from their ease from brand name to the levitra viagra online local, online whether any final decisions are made, health care providers alike.

vai al menu
vai al contenuto principale

Pubbliche amministrazioni

Una categoria del premio LA CITTA’ DEI CITTADINI è dedicata ai progetti e alle iniziative promosse dal 2005 in poi da una pubblica amministrazione o da un network di pubbliche amministrazioni anche in accordo con il mondo dell’associazionismo.

In tal modo il laboratorio intende favorire lo scambio di buone prassi tra tutte quelle pubbliche amministrazioni che come l’Istituzione “Casalecchio delle Culture” credono nell’importanza di impegnarsi in progetti culturali di promozione della cittadinanza democratica.

Segnala un progetto, una iniziativa promossa da una Pubblica Amministrazione

Ecco l’elenco dei progetti e delle iniziative segnalate alla giuria

Wireless Naonis
promosso dal Comune di Pordenone 
Vuole  rafforzare la partecipazione dei cittadini alla vita del Comune offrendo connettività internet gratuita ai cittadini e realizzando un social network cittadino. E' attivo in via sperimentale
.  
Segnalato il 15 febbraio 2008 da Antonella Napolitano

 


 

 Pa.ì.S
realizzato dalla Provincia di Parma insieme a LTT - Laboratorio di Telematica per il Territorio
Sperimentazione di e-democracy, articolata in tre azioni e rivolta ai giovani. Le tre fasi sono state: il portale parma.sociale, l’Osservatorio Provinciale Politiche Sociali “Partecipato" e Il Laboratorio di Democrazia Partecipativa. I giovani di tre comuni Collecchio, Colorno e Fidenza hanno sperimentato , tra i primi in Italia, la nuova modalità di voto.

Segnalato il 15 febbraio 2008 da Alessandro Masotti

 


 

Piano dei Servizi e delle Regole
Realizzato dal Coordinamento dei tavoli di partecipazione  per il Comune di Trezzo sull'Adda
Associazione Comuni per l'Adda
E’ attivo a Trezzo un centro di ricerca per la valorizzazione, l'incentivazione e la promozione della partecipazione sociale alla vita amministrativa. E' uno strumento per informare, gestire e promuovere una cultura della partecipazione e di stili di vita sostenibili. Tra i progetti promossi il piano dei servizi e delle regole, realizzato con incontri coi cittadini. Allestita anche una mostra con pannelli cartografici

Segnalato 16 febbraio da Pietro Dolcetti

 


 

Kit della e-democracy
Promosso dall’Assemblea Legislativa dell’Emilia Romagna
Strumento informatico interattivo per sensibilizzare i giovani alla partecipazione democratica attraverso le nuove tecnologie. Contenente forum, modulo sondaggi, newsletter mirate, documentazione e possibilità di richiedere risposte personalizzate. E’ stato sviluppato all'interno del progetto di e-Democracy Partecipa.net.

Segnalato il 17 febbraio da Micromacchina

 


 

La Casa della Città del I Municipio di Roma
Promossa dal I Municipio di Roma in collaborazione coi cittadini del Centro Storico  e col Laboratorio sulle scelte urbanistiche nel I Municipio e il DAU – Dipartimento di Architettura e Urbanistica per l’Ingegneria dell’Università “La Sapienza” di Roma. 
E' un terreno di lavoro comune tra le istituzioni, la società civile (singoli abitanti o gruppi organizzati) l’Università. E' un contesto di interazione che permette ai diversi soggetti di collaborare per la discussione e costruzione delle politiche e delle scelte urbanistiche che riguardano il centro storico e la sua vivibilità. L’obiettivo è lo sviluppo ed il sostegno della cittadinanza attiva. E' prevista dal Regolamento sulla partecipazione del Comune di Roma.
Segnalato il 18 febbraio da Cellamare 

 


 

GIOPOLIS - progetto di e-democracy
Promosso dal Comune di Vicenza. E' stato realizzato in risposta all'avviso nazionale pubblicato il 13/4/2004 dal Ministero per l'Innovazione e le Tecnologie.
Prevede lo sviluppo della cittadinanza digitale rivolta al mondo giovanile. Si propone come obiettivi quelli di ampliare la partecipazione attiva dei giovani alle politiche attive a loro rivolte, potenziare e ottimizzare l'offerta di servizi e le modalità d'interazione creando un sistema policentrico, integrato e coerente di interfaccia tra la PA e i destinatari della politiche, infine si propone di creare uno spazio digitale di informazione, consultazione e partecipazione.
Scheda che descrive il progetto
I materiali del progetto
Articolo che descrive il progetto
Segnalato il 18 febbraio da Stefania Ardizzoni

 


 

LA CITTA'SOSTENIBILE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI - "ON THE ROAD"
Promosso dal Comune di Vicenza. Progetto attuato per offrire alle scuole adeguati strumenti per approfondire i temi dell'autonomia, della sicurezza e della mobilità sicura e, nel contempo, realizzare iniziative concrete di sperimentazione, da parte di bambini e ragazzi, di progettazione partecipata e di comportamenti ed abitudini di vita corretti.
La scheda che descrive il progetto
Segnalato il 18 febbraio da Stefania Ardizzoni

 


 

Town Meeting
Progetto realizzato dalla Regione Toscana.
E' un metodo per fare discutere tante persone insieme e per conoscere le loro opinioni, man mano che si formano o si modificano, sia collettivamente che individualmente. I partecipanti discutono in gruppi di 10-15 persone, riuniti attorno a tavoli rotondi ai quali siede un facilitatore. I momenti di discussione si alternano a momenti di incontro con degli esperti. Infine i partecipanti, dotati di un telecomando individuale, esprimono le proprie preferenze attraverso il televoto.Il TM è aperto ad un pubblico di circa 250 cittadini estratti a sorte
Segnalato il 27 febbraio da Micromacchina

 


 

Partecipare la sostenibilità
realizzato da Comune di Bagno a Ripoli e finanziato dalla Provincia di Firenze
Propone un percorso comune insieme alla cittadinanza, che intende fornire strumenti di conoscenza e lettura del territorio e delle sue risorse verso uno sviluppo sostenibile. Per conoscere più approfonditamente le risorse del proprio territorio. Per conoscere lo stato di salute dell' ambiente. Per proporre idee e progetti. Per contribuire allo sviluppo sostenibile. Per scoprire come vivere bene risparmiando risorse
Segnalato il 27 febbraio da Stefania Ardizzoni

 


 

E-quality/E-inclusion.  Spezia-net, rete civica accessibile
in corso di realizzazione da parte del Comune della Spezia
Scheda che descrive il progetto

Segnalato il 28 febbraio da Federica Stellini

 


 

AGORA' DEI DIRITTI. Un progetto per la partecipazione dei cittadini.
Promosso dal Comune di Favara (Agrigento)
Per dare ai cittadini la possibilità di intervenire e di essere ascoltati sulle grandi scelte di interesse pubblico, affinché le decisioni ed i progetti dell’Amministrazione possano rispondere meglio alle esigenze reali della città  ed alle aspettative dei suoi abitanti.
Partecipazione come possibilità di produrre scelte migliori, dunque. Ma anche un’occasione  per stimolare cittadini ed attori sociali ed economici a confrontarsi sui temi strategici della vivibilità urbana e dello sviluppo economico, ricercando soluzioni condivise da realizzare insieme all’Amministrazione Comunale
Segnalato il 3 marzo 2008 da Caterina Moricca

 


 

THESAURUS DI SISTEMA
Promosso dal Dipartimento della Funzione Pubblica.
La banca dati delle esperienze di innovazione e delle Azioni di Sistema delle PP.AA.
Il Progetto intende sviluppare un'azione articolata, diretta alla valorizzazione e diffusione delle esperienze più significative realizzate dalle Amministrazioni Pubbliche italiane, con particolare riferimento a quelle dell'ex-obiettivo 3 nel periodo di programmazione 2000-2006 per la qualificazione dei sistemi dell'istruzione, della formazione e del lavoro.
Segnalato il 3 marzo da Rita Pastore

 


 

Laboratorio Mercato
Promosso da Comune di Bologna, in collaborazione con Quartiere Navile, associazioni e cittadini interessati.
Il laboratorio, avviato nel 2005, ha affiancato la riprogettazione di un'area strategica della città affrontando creativamente il conflitto fra differenti esigenze di sviluppo e trasformazione, ovvero tra interventi
e localizzazione di poli funzionali a scala urbana e territoriale, esigenze di "vivibilità" e richieste di compensazione espresse da una comunità locale molto viva e strutturata, esigenze di sostenibilità economica delle operazioni.
Segnalato il 9 marzo da Marcello Artioli

 


 

Contratto di Quartiere Sant'Elia
Promosso da Quartiere Sant'Elia di Cagliari.
Il programma, costituendosi come progetto integrato, prevede la riqualificazione ambientale in chiave ecologica di una parte importante del quartiere coinvolgendo direttamente i suoi abitanti nell'ideazione, nella gestione e nel mantenimento dei dispositivi progettati.
Il coinvolgimento costituisce una finalità anche sul piano della vita di comunità, visto che sono presenti nell'insediamento numerosi nuclei sociali problematici.
Segnalato il 10 marzo da Pippo Ciminaghi

 


 

Contratto di Quartiere Sant'Eusebio
Promosso dal Comune di Cinisello Balsamo in collaborazione con l'Agenzia Lombarda per l'Edilizia Residenziale.
Intervento pensato per migliorare la qualità della vita nel quartiere attraverso un progetto integrato.
E' orientato in modo particolare ai residenti negli insediamenti di edilizia popolare esistenti nel quartiere. L'ascolto attivo è lo strumento principale per promuovere un dialogo con l'insieme degli attori locali, anche i più difficili da coinvolgere.
Segnalato l'11 marzo da Simone Giovannini

 


 

Progetto Periferie
Promosso dal Comune di Torino.
Il Progetto utilizza tecniche di "progettazione partecipata" per costruire progetti di riqualificazione, condivisi da coloro che operano sul territorio.
Segnalato l'11 marzo da Patrizia Elisei

 


 

Scuola di Partecipazione C.A.S.T.
Promosso da Regione Puglia d’intesa con Cittadinanzattiva Onlus
Il progetto ha l’obiettivo di mettere in rete cittadini e pubbliche amministrazioni per diffondere la cultura della cittadinanza attiva ed avviare un processo istituzionale per la realizzazione di politiche pubbliche partecipate, in un’ottica di concretezza e innovazione.
Per perseguire tali obiettivi, la Scuola è stata pensata come una scuola flessibile.
Segnalato il 21 marzo da Dino Mantuano

 


 

CON-Net - Consulta in Rete
Promosso dal Comune di Sarzana.
Il Comune, in accordo con le 12 Consulte presenti sul territorio, ha ritenuto opportuno elaborare uno strumento operativo di natura telematica che faciliti e stimoli ulteriormente il ruolo di partecipazione delle Consulte stesse. Tale iniziativa si associa ad un potenziamento dei canali di dialogo con i cittadini, integrando esperienze già avviate con l’apertura del nuovo canale di comunicazione e promuovendo così un nuovo rapporto con la cittadinanza, offrendo una pluralità di canali ed incoraggiando l’utilizzo delle forme di rappresentanza quali le Consulte, che attraverso l’integrazione tra modalità tradizionali e modalità innovative diventino un interlocutore costante per l’elaborazione dei processi decisionali.
Segnalato il 29 marzo da Francesco Tacconi

 


 

Citizenship and New Inclusion
Promosso dal Comune di Forlì, Unità politiche pari opportunità.
Il progetto mira a migliorare la comprensione del concetto di cittadinanza sociale a livello locale, nazionale ed europeo come effettivo strumento di prevenzione del pericolo dell'esclusione sociale.
Segnalato il 2 aprile da Antonietta Faedi

 


 

Progetto ex fonderie
Promosso dal Comune di Modena.
Il progetto di riuso e recupero mira a rendere riconoscibili i luoghi, a restituire loro identità e memoria attraverso progetti percorribili, tarati sulle reali esigenze espresse dal contesto.
Diviene fondamentale partire dall'ascolto attivo del territorio, da un coinvolgimento degli attori locali, da una buona diffusione e scambio di informazioni e conoscenze sulla realtà locale, dalla messa in campo di nuovi punti di vista.
Il processo di ascolto e partecipazione verrà attuato a due livelli tramite una serie di metodologie partecipative e di gestione costruttiva dei conflitti ampiamente sperimentate: a livello cittadino si utilizzerà il "metodo dell'Ascolto Attivo " (o "Approccio Ascolto Attivo", AAA) e a livello del quartiere Crocetta, un "laboratorio di quartiere".
Segnalato l'8 aprile da Sara Serravalle

 


 

Proposta per una migliore convivenza in via Gallucci
Promosso dal Comune di Modena
Percorso per capire quali relazioni intercorrono nel Centro Storico - in particolare nell'area di Via Gallucci - per analizzare i problemi e sperimentare soluzioni possibili.
Un percorso strutturato di ascolto, partecipazione, condivisione per conoscere desideri e bisogni di una comunità che vuole vivere e cambiare insieme.
Partecipare per costruire un patto di convivenza civica, stabilire insieme le regole, condividerle e lavorare insieme per rispettarle.
Il percorso ha quattro fasi distinte. Le prime due sono di raccolta di informazioni, esigenze, stili di vita dei diversi interlocutori.
Le ultime due di elaborazione e progettazione di attività concrete, adatte ad appianare i conflitti e migliorare la convivenza.
Segnalato l'8 aprile da Stefano Gozzi

 


 

Tempi della città
Promosso dal Comune di Bolzano.
La missione del progetto è di migliorare la qualità della vita dei cittadini e la qualità urbana, attraverso la progettazione e la realizzazione di interventi sui tempi e gli orari della città.
Le iniziative agiscono su due diversi livelli, tra loro complementari:
per una migliore conciliazione dei tempi famigliari, dei tempi di lavoro e dei tempi per sé;
per una migliore organizzazione degli orari dei servizi pubblici e per un miglior uso spaziale e temporale della città.
Nell'ambito del progetto "Tempi della Città" sono state sviluppate nel corso degli ultimi anni numerose iniziative di carattere innovativo, che hanno riguardato diversi ambiti di intervento.
Segnalato l'8 aprile da Katia Bulgari

 


 

Settimana della partecipazione
Promosso dal Comune di Vimercate
Otto giorni dedicati a incontri, presentazioni, raccolte di pareri, andati in scena nelle sedi istituzionali nelle consulte, ma anche on line, presso gli uffici comunali, nei tradizionali luoghi di aggregazione. Chiusa questa fase di mobilitazione, l’opzione è stata di radicare la partecipazione nelle attività comunali; di fatto un confronto continuo con gli interlocutori, i cosiddetti "portatori di interesse" era già metodo affermato per l’elaborazione dei documenti, dei piani, dei progetti cardine della città.
La scelta della partecipazione ha trovato nell'ufficio polifunzionale del Comune, Spazio Città, un suo luogo naturale, che si prefigura come punto d'incontro dei cittadini che vogliono avere a disposizione quanti più dati possibile per vivere la città e che comunque in Comune vogliono fare arrivare la loro voce.
Segnalato l'8 aprile da Mario Brunelli

 


 FUORI CONCORSO

Bilancio UE: la parola ai cittadini
Promosso dall' Unione Europea. Un dibattito aperto per invogliare e stimolare una partecipazione pubblica sulla riforma del bilancio.
Così l'Unione Europea ha deciso di domandare ai cittadini da quali fonti l'UE dovrebbe attingere le sue risorse e come dovrebbe spenderle per migliorare la qualità della loro vita.
La consultazione sul bilancio è iniziata lo scorso settembre ma ora l'Unione vuole conoscere l'opinione di tutti: non solo dei governi, delle imprese e dei gruppi di interesse, ma anche della popolazione. Non si tratta di stabilire nei particolari quanto spendere e per cosa, ma di delineare le priorità di spesa dell'UE per il futuro.
I suggerimenti, inviabili online, vengono raccolti sul sito della riforma del Bilancio Europeo, dove è possibile consultare le proposte già pervenute.
Segnalato l'8 aprile da Stefania Ardizzoni

 


Progetto Cisternino 2020

 

Promosso dal Comune di Livorno in collaborazione con l'Università di Pisa, Corso di Laurea in Comunicazione Pubblica, Sociale e d’Impresa.
E' un progetto di sperimentazione di nuove forme di partecipazione alle scelte della città, in particolare intende coinvolgere i cittadini su come utilizzare la struttura “Cisternino” di Piazza Guerrazzi una volta conclusa la ristrutturazione. Ha lo scopo di stimolare la partecipazione democratica attraverso metodi che garantiscono la partecipazione urbana: l’Ascolto Attivo, e la Gestione Creativa dei Conflitti
Presentazione sul sito del Comune: http://www.comune.livorno.it/_livo/pages.php?id=4164&lang=it
Segnalato l'9 aprile da Simonetta Scavinini 


 

 Pearl.eu - PLATFORM ENHANCING ADRIATIC REGION LINKS in EUROPE (PIATTAFORMA PER MIGLIORARE LE RELAZIONI ALL’INTERNO DELLA REGIONE ADRIATICA IN EUROPA)
Promosso dal Comune di Lecce.
Il progetto mira a realizzare una reale integrazione e un deciso rafforzamento del processo di cooperazione transfrontaliera. In particolare si concentra sul rafforzamento istituzionale, armonizzazione dei sistemi, aumento della cooperazione giuridica e amministrativa, incoraggiamento e valorizzazione delle risorse umane ed istituzionali.
Documento che descrive il progetto.
Segnalato il 15 aprile da Francesco Goffredo

 


 

ForumFirenze.it
Promosso dal Comune di Firenze
Un network per favorire un dibattito sul tema dell'innovazione, creato per rilanciare la partecipazione dei cittadini alle attività della Pubblica Amministrazione.
A promuovere l'iniziativa sono l'assessorato all'Organizzazione, Innovazione, Lavoro e Piano Strategico del Comune di Firenze e l'Associazione per Internet.
Oltre al forum, sul portale viene utilizzato lo strumento del blog, una piazza virtuale dove scambiare idee, pareri e progetti in modo da coinvolgere tutti i cittadini che desiderano contribuire allo sviluppo della città.
Segnalato il 15 aprile da Serena Mattioli

 


 

 

 

Bilancio Partecipativo - iniziaitiva "Decido anch'io"
Realizzato dal Comune di Grottammare
Ciclo di incontri tra Amministratori e cittadini per trarre le indicazioni necessarie al fine della realizzazione del Bilancio Partecipativo. Per la prima volta i cittadini hanno potuto votare i provvedimenti che ritenevano più opportuni.
Segnalato il 19 aprile 2008 da Pier Paolo Fanesi


 

Liberi di volare
Progetto promosso dal Consorzio Plemmirio di Sircusa.
Il mare alla portata di tutti.
Documento che descrive il progetto
Segnalato il 21 aprile da Maria Concetta Storaci

 


 

Rete Civica Metropolitana
Progetto promosso e gestito dalla Provincia di Napoli. Curato dall’Ufficio Stampa del Consiglio Provinciale di Napoli, è uno spazio telematico che consente agli enti ed alle associazioni operanti sul territorio di essere immediatamente visibili in rete, ed ai cittadini di ottenere libero accesso alle informazioni di carattere pubblico prodotte dagli stessi.
Segnalato il 24 Aprile da Maria Rapetti

 


 

Associazioni in web
Promosso dal Comune di Scandiano
Lo scopo del progetto è quello di permettere alle associazioni presenti nel territorio di creare un proprio blog con l'obiettivo di creare un rapporto diretto con i cittadini.
Documento che descrive il progetto

Segnalato il 29 aprile da Sara Visintin

 


 

Fuori la Scuola
Promosso da Centro Servizi per il Volontariato di Vercelli e Comune di Vercelli, su sollecitazione di un comitato spontaneo di cittadini interessati ad interrogarsi su quali prospettive di miglioramento sociale e urbano si sarebbero potute progettare per i loro quartieri, nell’autunno 2007 hanno deciso di finanziare uno studio di fattibilità relativo ad un progetto di sviluppo psico-sociale dei quartieri “Cervetto” ed “Isola”.Obiettivo principale è quello di attivare partecipazione tra i cittadini, per i cittadini, e in collaborazione con il mondo istituzionale e non, per migliorare la qualità di vita degli abitanti dei quartieri target di questo progetto.
Segnalato il 29 aprile da Giampaolo Viola

 


 

Promessa
Finanziato dalle Regione Puglia.
E'un  progetto di formazione-intervento per promuovere l'uso degli strumenti di e-government nella costruzione di strategie di sviluppo locale. L'obiettivo dell'iniziativa è incentivare le aziende e gli Enti locali ad usufruire degli strumenti messi a disposizione dal progetto R.I.S.O. - Rete Ionico-Salentina per l'Occupazione, per sostenere la competitività imprenditoriale nelle province di Brindisi, Taranto e Lecce. In particolare, "Promessa" promuoverà il portale di marketing territoriale, lo Sportello Unico per le Attività Produttive, il Sistema Informativo del Lavoro e le rete di Urp.
Descrizione del progetto (non ancora realizzato)
Segnalato il 30 aprile da Matilde Rossini

 


 

Democrazia Partecipata
Promosso dal Comune di Castagneto Carducci
E’ un percorso intrapreso già dal 2005 da questo comune per dar vita a  un "nuovo" modo di governare con la partecipazione di chi crede di poter contribuire allo sviluppo ed alla crescita del territorio.
Il documento che illustra le tappe del percorso
Segnalato il 1 maggio da Cecilia Tosi

 


 

Normeinrete
Promosso da CNIPA e Ministero della Giustizia.
L'obiettivo principale è quello di migliorare l'efficacia dei servizi di informazione normativa per i cittadini, offrendo loro un punto di accesso unitario alla documentazione legislativa e giuridica pubblicata sul web dalle istituzioni pubbliche.
Il progetto, tuttavia, ha un secondo obiettivo, altrettanto importante pur se non direttamente visibile agli utenti finali: favorire la cooperazione tra le Pubbliche Amministrazioni - senza interferire con la loro autonomia - mediante l'offerta di metodologie, servizi e strumenti software di supporto all'automazione dei processi lavorativi legati alla produzione e alla pubblicazione dei documenti normativi.
Segnalato il 10 maggio da Lorenzo Magri

 


 

L'isola che partecipa
Promosso dal Comune di Isola Vicentina in collaborazione con l'associazione Tutta tua la città.
Esperienza di bilancio partecipato di Isola Vicentina
Documento che descrive il progetto
Segnalato il 13 maggio da Cristina Novello

 


 

 Piano di Zona dei Servizi Sociali S9
Promosso da un network di enti pubblici della Provincia di Salerno.
Progetto per la prevenzione del disagio nelle scuole.
Documento che descrive il progetto
Segnalato il 13 maggio da Maria Carla Giglio Cobuzio

 


 

 Bilancio partecipativo Circoscrizione 3
Promosso dal Comune di Arezzo - Circoscrizione 3, Saione
Segnalato il 20 maggio da Stefano Ferri


Triangolo delle cave: scelta partecipativa degli interventi di riqualificazione ambientale
Promosso dal Comune di Arezzo - Circoscrizione 1, Giovi
Procedimento partecipativo deliberativo attivato su impulso dell'assessorato alla partecipazione e della commissione consiliare partecipazione.
La commissione consiliare ha costituito un gruppo di lavoro aperto per la definizione del processo; il gruppo di lavoro ha prodotto una bozza di percorso partecipativo.
Segnalato il 20 maggio da Stefano Ferri

 

 Piazza Sant'Agostino - Rinfreschiamoci le idee (riqualificazione partecipata di Piazza Sant'Agostino)
Promosso dal Comune di Arezzo - Assessorato alla Partecipazione - Ufficio Partecipazione e Decentramento
percorso di partecipazione e ascolto rivolto a tutti i soggetti interessati ai temi della riqualificazione di piazza S. Agostino, per giungere alla definizione di un'idea progettuale il più possibile condivisa. Obiettivo del processo è di pervenire, attraverso la partecipazione di cittadini singoli e associati, alla individuazione di esigenze e bisogni della comunità da porre come base al futuro intervento di riqualificazione di piazza S. Agostino
Segnalato il 20 maggio da Stefano Ferri


 

E-Democracy
Promosso dal Comune di Argenta, il sito opera avvalendosi degli strumenti messi a disposizione dal veloce evolversi delle nuove tecnologie grazie all'attivazione del progetto "Comune di Argenta on line". Perché un sito internet, se ben seguito, può assumere un ruolo decisivo nel dialogo continuo con i cittadini.
Segnalato il 14 Maggio da Rosa Giunti

 


 

 Visioni Urbane
Promosso dalla Regione Basilicata e dal Ministero dello Sviluppo Economico
E’ un progetto per promuovere la creatività lucana. Dal 2007 sono stati attivati laboratori creativi per i cittadini - soprattutto per i giovani - con l'obiettivo di fare sviluppo sociale, economico, occupazionale, utilizzando le leve della creatività e della cultura.
Segnalato il 26 Maggio da Cecilia Salvia

 


Capannori verso rifiuti zero con la cittadinanza e l'associazionismo
Promosso dal Comune di Capannori
Progetto di politica ambientale improntato alla sosteibilità e alla partecipazione
Allegato che descrive il progetto
Segnalato il 27 maggio da Alessio Ciacci  
Campus Montecatini-Prercorso Albachiara
E’ un’iniziativa che nasce nel 2004, promossa dalla Provincia di Pistoia e dal Gruppo Abele, con lo scopo di creare un momento di incontro tra giovani e adulti per dialogare sui temi della cittadinanza. A Montecatini i giovani, provenienti da tutta Italia, hanno l’opportunità di incontrarsi, discutere e confrontarsi. Dal 1° campus del 23 e 24 aprile 2004 ha preso avvio il percorso Albachiara che si propone di costruire una rete di relazioni tra singoli, istituzioni e organizzazioni sociali impegnati concretamente sui territori per l’affermazione piena della cittadinanza.
Segnalato il 30 maggio da Silvia Picci

 

Nel 2008-2010 il laboratorio ha ricevuto l’Adesione del Presidente della Repubblica e il conferimento dei prestigiosi riconoscimenti della targa e della medaglia.

Per l'edizione 2011-2012
gli è stata conferita LA MEDAGLIA DI RAPPRESENTANZA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Nel biennio 2011-2012 il laboratorio è patrocinato da
Regione Emilia Romagna
Provincia di Bologna Università di Bologna
Ordine dei Giornalisti dell'Emilia-Romagna Federazione Nazionale Stampa Italiana

ed è in collaborazione con

Avviso Pubblico


Le varie edizioni del Laboratorio